Loading...

Cessione del quinto. Recuperati da TutelaTi 8.728 euro per un cliente. Come ottenere la restituzione delle commissioni e dei costi?

E’ possibile riavere i rimborsi che spettano per legge e che le Banche non vogliono dare

Quando si estingue la cessione del quinto dello stipendio anticipatamente, anche per chiedere un nuovo prestito, ci sono dei rimborsi che ammontano a migliaia di euro che spesso non si sa nemmeno di poter chiedere. Sono cifre che spettano per legge e che, nei casi di estinzione anticipata del finanziamento, possono arrivare anche oltre il cinquanta per cento dell’ammontare dei costi dei servizi già pagati al momento dell’apertura della pratica.

È il caso di un cittadino di Milano, che aveva richiesto l’estinzione anticipata della cessione del quinto a 4 anni dalla sua sottoscrizione. Il cittadino si è trovato di fronte a richieste di spese esagerate come costi di gestione e commissione: le cifre sono state scoperte grazie a un’analisi approfondita di tutte le varie voci che componevano il contratto, eseguita dall’associazione consumatori TutelaTi. Si sono riscontrati quindi ben 6.970 euro di interessi, 812 euro di spese bancarie, 1.600 euro di polizza assicurativa e ben 10.368 euro di commissioni accessorie, che rappresentano i costi applicati per l’intermediazione tra la banca e il cliente. Quest’ultima voce, in particolare, mette in risalto quanto ha guadagnato l’Agente solo per aver fatto firmare quel finanziamento.
Tutte somme di cui andava restituita una gran parte al consumatore, proporzionalmente al periodo di tempo non usufruito per la restituzione del prestito.

In questo caso, TutelaTi è riuscita a recuperare 8.728 euro, cifra che spettava per legge e la banca avrebbe dovuto restituire d’ufficio al consumatore, ma che invece si era ben guardata dal rimborsare.

La scarsa trasparenza dei contratti e la scarsa informazione su tematiche così delicate, hanno consentito agli Istituti finanziari di trattenere indebitamente somme ai danni dei lavoratori e dei pensionati che hanno stipulato un contratto di finanziamento. Fino al 2011, e in alcuni casi anche successivamente, molti tra gli intermediari non hanno restituito i costi di commissione e gli oneri assicurativi non maturati in casi di estinzione anticipata della cessione del quinto.

La verifica degli oneri a carico della clientela e la restituzione integrale delle commissioni non maturate fino alla scadenza naturale del contratto sono tra i servizi che l’associazione Tutelati offre ai consumatori.
Per saperne di più, scrivici e otterrai tutti i chiarimenti che desideri.